Italian English Portuguese Spanish

La tecnologia italiana punta al Nordeste

o3dobrasilInvestimenti in tutti i settori, grandi opere strutturali, istituti di credito sempre disponibili al prestito, fondi pronti per lo sviluppo. Il rovescio della medaglia é rappresentato da situazioni di forte degrado ambientale provocate dalla massiccia espansione delle cittá e dalla crescita delle stesse in termini di abitanti. Fortaleza, per esempio, lamenta una situazione deplorevole per quanto riguarda i laghetti naturali di cui la cittá é ricca, i fiumi ed i piccoli torrenti che compongono il bacino acquifero cittadino. Aree che potrebbero essere utilizzate per il benessere della popolazione sono invece inquinatissime, depauperate e quindi oggetto di invasioni di popolazioni ai limiti della miseria, che se ne appropriano e ne peggiorano, se possibile, la situazione. A livello politico il problema è percepito ed analizzato e da parecchio vengono studiati piani per contrastarlo. Nel mese di marzo, la Camera di Commercio ha avuto l'opportunitá di guidare una comitiva d'imprenditori italiani in una serie d'incontri con le autoritá municipali e statali e con i tecnici del settore. Una nuova impresa sta prendendo forma per entrare in questo mercato, di alta tecnologia e know-how, in cui la concorrenza é ancora poca e le opportunitá potenzialmente infinite. Il nome della nuova societá, O3 do Brasil, rispecchia la sua missione imprenditoriale: costruire impianti di trattamento per acque di tutti i tipi, usando la tecnologia dell'ozono, mondialmente riconosciuta come la migliore in questo settore. I suoi soci ed amministratori hanno visitato, insieme ai dirigenti e tecnici della Camera di Commercio, la Compagnia di Acque e Fognature del Ceará (CAGECE), prendendo contatto con la realtá e le problematiche legate alla potabilizzazione delle acque oriunde prevalentemente da grossi invasi artificiali e che quindi ricevono quantitá rilevanti di prodotti chimici originati dal trattamento in  agricoltura, sviluppando un potenziale altamente nocivo dalla trasformazione delle alghe, presenti in parti rilevanti durante i processi di trattamento. L'impresa O3 do Brasil aprirá uno stabilimento per la produzione di impianti di potabilizzazione, trattamento dell'inquinamento cittadino e applicazioni mediche e fa da battistrada a tutta una serie di attivitá altamente specializzate in cui le nostre imprese sono da anni leader di mercato, detenendo brevetti internazionali ed una facilitá a costruire su progetto, adattandosi alle richieste ed ai cambiamenti.

Il Brasile, ormai diventato una potenza mondiale, affronta, da un lato i problemi che questa rapida escalation economica presenta, dall'altra la richiesta da parte della sua popolazione di un miglioramento nella qualitá di vita, per la cui effettiva realizzazione sono parametri fondamentali l'attenzione all'ambiente e lo sviluppo sostenibile. Si aprono cosí scenari grandiosi in cui il Paese apre le braccia alle tecnologie avanzate europee, rappresentando una ricca ed imperdibile opportunitá per il futuro delle nostre imprese.

o3-1 o3-2
L'Ing. Claudio Paparo (O3 do Brasil) in riunione presso la CAGECE Durante la visita, interpreti e tecnici della Camera di Commercio al lavoro.
share